Al Dolphin Hotel

Mi accade spesso di sognare l’Albergo del Delfino.
 
IndicePortaleFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividi | 
 

 Le colpe dei padri..

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Solaris
Admin
avatar

Numero di messaggi : 1093
Data d'iscrizione : 15.02.08
Età : 41

MessaggioTitolo: Le colpe dei padri..   Lun Feb 18, 2008 2:48 am

Guardavo Amici.. lo guardo da sempre per motivi, diciamo, di cuore.
Ci passavo le serate coi miei fratelli, poi coi miei amici.. in fin dei conti ho sempre sognato di fare l'insegnante e di lavorare coi ragazzi, con gli adolescenti.
Dunque guardo questa trasmissione che, non tarderò a dirlo, assume grazie a Lady Costanzo sempre più i toni del mattatoio. Studiata appositamente per inscenare sulla pelle di ragazzi sempre meno innocenti uno spettacolo dalla tensione emotiva sì poco etica, sì poco giustificabile.
La tristezza mi morde lo stomaco ma mi spiego molte cose e per questo non rinnego la visione.
Le brutture del mondo, tutto quel che ci porta a vederlo come un mondo di merda, non sono cadute dal cielo, non sono lo stigma di dio. Siamo umani e terribilmente umani.
La mancanza di cuore dei più bracca, morde: mancanza di cuore che vuol dire pur più prosaicamente mancanza di attenzione, mancanza di lettura nello spartito, complesso e delicato, che è l'animo umano.
Ci vuole poco per odiare di vivere e odiando se stessi non riconoscere nulla di amabile.
E allargo lo sguardo. Dai carnefici televisivi che affermano l'equazione "molti nemici, molto onore" come la sola possibile, dal colpo inferto, necessario, a chiunque non rechi vantaggio perchè inutile o solo rischioso nella sopravvivenza; dal limite imposto invalicabile che sia fisico, che sia morale, che sia storico, ma che pungoli a dovere per scendere in arena vorace, come un toro destinato a iniettare stille di entusiasmo nell'aria, morendo. Dalla banalità della scatoletta mediatica, se banale vogliamo ancora considerarla, allargo lo sguardo e vedo genitori, insegnanti, adulti adoperarsi per preparare scenari di rivalsa e dolore, competizione, inganno nella prospettiva. Sento, oggi, di due adolescenti malate di ritardo mentale, costrette a prostituirsi per 10 euro con degli anziani. Leggo, oggi, di due adolescenti bastardi capaci di mandare in ospedale un coetaneo perchè desideroso di ballare. Sento, oggi, di una famiglia che ha affidato una bambina di 4 anni a uno zio pedofilo, perchè lo accompagnasse a metter firma al commissariato, a controllo della sua libertà, per poi abusare della piccola.
Questo è il mondo ad un passo. Quello più violento e chiaramente visibile. Ma potrei anche parlare delle armi posizionate sul culo del pianeta; potrei parlare dei padri e delle madri nello sport che esaltano i propri figli alla selvaggia esasperazione del confronto, offendono i loro compagni o gli avversari; potrei evitare di omettere di citare i maestri, i professori che si autodefiniscono "poveri", quando hanno parte attiva nel processo meraviglioso della speranza che sopravvive al presente di cui sono autori, o colpevoli, per meglio dire.
Insomma. Domenica sera. E ho qualche risposta in più e il petto che ripete ossessivamente il battito.
Un monito. A procedere. Per non lasciare nulla di intentato. Affinchè sopravviva un briciolo di bellezza, un ardimento di onestà, anche se affidato a un corpo debole e a una voce zoppa.

(Scusate la lunghezza di questo mio sfogo).

A.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.albardellosport.net
Lonewolf
Admin
avatar

Numero di messaggi : 477
Data d'iscrizione : 16.02.08
Località : ameno villaggio fantasma sulle pendici dell'appennino tosco-emiliano...

MessaggioTitolo: Re: Le colpe dei padri..   Lun Feb 18, 2008 3:05 am

viviamo un tempo
in cui è difficile veder chiaro
trovare strade rette
che non siano scorciatoie
o dare un senso
che non sia quello dell'arrivare

e in questo i più perdono
se mai li hanno ricevuti
principi e certezze

ed in tutto questo
credo che l'importanza
della massificazione televisiva
sia da ritenersi
tutt'altro che banale

tutti ti urlano cosa devi fare
chi devi essere

e tu finisci col non essere più niente...

_________________
"l'egoismo dell'uomo occidentale è arrivato al punto in cui siccome nessuno di noi vuole morire, allora quell'uno che lo vuole NON PUO'" - Elly Smile
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://illupocattivo.blogspot.com/
Giosp

avatar

Numero di messaggi : 623
Data d'iscrizione : 16.02.08
Località : Serenissima Repubblica Veneta

MessaggioTitolo: Re: Le colpe dei padri..   Lun Feb 18, 2008 10:41 am

Spesso finiamo per essere come i genitori volevano che fossimo. Nei lati negativi. Nei lati positivi, solo una delusione.
I genitori ricordano che da ragazzi non erano contenti di seguire le regole, e così non ne danno ai figli, credendo di poterli crescere felici. Credono che la TV non influenzi piccole menti che da essa assorbono gran parte dell'istruzione. Mamme si vantano che la loro figliola di cinque anni è vanitosa, le piace fare la VIP, essere adorata e riverita da tutti, padri fieri annunciano che i loro figli sono dei campioni nell'ultimo ritrovato 3D di super-violenza attiva, qualunque sia il nome del gioco, perché l'importante è ammazzare.
E poi crescono. Crescono senza regole, senza nessuna educazione tranne quella che danno la televisione, dove l'immagine è tutto e la stupidità un pregio, e i videogiochi (i bambini sogneranno di fare i calciatori ma saranno già troppo grassi e troppo sedentari per diventarlo mai).
Poi un giorno si accorgono che al mondo esiste anche l'affetto. Si rendono conto che non l'hanno mai ricevuto dai loro genitori e li mandano a fanculo. E i grandi a rimanerci male. "Perché si comporta così, dopo tutto quello che gli ho dato?" Indovina, deficiente...
E si arrabbiano, e si ammusonano, e dato che far saltare in aria il mondo è l'unico modo che conoscono per risolvere i problemi, cominciano a spargere violenza a destra e a manca. Ma la cosa buffa è che sono talmente stupidi da farsi beccare quasi subito, perché nella realtà non esiste un tasto "ripristina partita senza salvare".
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://copevetuti.splinder.com
nu

avatar

Numero di messaggi : 220
Data d'iscrizione : 23.02.08
Località : udine

MessaggioTitolo: Re: Le colpe dei padri..   Dom Feb 24, 2008 11:16 pm

Mi limito a dire che anche secondo me manca il cuore.
Lo so che sembra una frase banalissima, spesso ho di questi pensieri banali...ma forse nella semplicità c'è qualcosa di vero. Nonostante si dica che gli iataliani sono poveri (ho rispetto perchè credo che per tanta gente sia così) io credo che troppi hanno la pancia piena...e sarà perchè non ho vissuto in una famiglia agiata, e sarà perchè non ho costruito una famiglia agiata, mi permetto di dire che le pancie piene fanno indurire il cuore.
A volte dove c'è poco riesco a vedere sensibilità...ma in stretto contatto con chi ha molto ho trovato cinismo.
Non è una regola ma secondo le mie esperienze accade quasi sempre così.
Forse anni fa soprattutto dopo la guerra, quando i nostri nonni erano piccoli si aveva troppa fame per avere il tempo di far crescere il male...non che ci fossero santi ma secondo me mancava il cinismo della nostra classe media che secondo me non è media ma è alta...perchè classi medie non ne vedo.
Conosco famiglie che non hanno molto e famiglie che hanno molto...famiglie medie non ne conosco.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Le colpe dei padri..   

Torna in alto Andare in basso
 
Le colpe dei padri..
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Al Dolphin Hotel :: Hall :: Chiacchiere, confronti & consigli-
Vai verso: