Al Dolphin Hotel

Mi accade spesso di sognare l’Albergo del Delfino.
 
IndicePortaleFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Casa dolce casa(salata)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Solaris
Admin
avatar

Numero di messaggi : 1093
Data d'iscrizione : 15.02.08
Età : 40

MessaggioTitolo: Casa dolce casa(salata)   Mer Giu 04, 2008 12:49 pm

Quanti di voi hanno una casa propria? Come avete comprato la vostra casa?
E' la casa dei vostri sogni?
Avete esperienza di mutui?

Io sono a un passo dal considerare la cosa.. e tremo!

A.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.albardellosport.net
il_corvo

avatar

Numero di messaggi : 576
Data d'iscrizione : 19.02.08
Località : bassa modenese

MessaggioTitolo: Re: Casa dolce casa(salata)   Mer Giu 04, 2008 1:36 pm

Solaris ha scritto:
Quanti di voi hanno una casa propria? Come avete comprato la vostra casa?
E' la casa dei vostri sogni?
Avete esperienza di mutui?

Io sono a un passo dal considerare la cosa.. e tremo!

A.

Col mutuo!!! (ormai già finito però! cheers )

Se posso darti un consiglio, ma non è una novità è una norma di buona condotta consigliata da tutti gli esperti, non superare con l'importo della rata da rimborsare il 30% di quello che è il reddito familiare. Piuttosto allunga i tempi.
Rigurado alla scelta del tasso, naturalmente non stancarti di fare confronti, ma falli nella globalità dell'offerta, tenendo presente oltre al tasso, le condizioni accessorie (vedi spese istruttoria, modalità e penalità su estinzione anticipata, possibilità di rinegoziazione ecc...).

E poi... tasso fisso o tasso variabile? Eterno dilemma, ci vorrebbe la sfera di cristallo.
Quello che posso dirti è, e pare un controsenso, ma oggi è così) che al momento molte banche concedono mutui al tasso fisso più basso che al tasso variabile. Ciò è spiegabile perchè il tasso fisso viene legato, solitamente all'indice IRS a dieci anni o più che, appunto ad oggi risulta più basso dell'euribor.
Ciò naturalmente indica che le previsioni nel lungo termine sono di un calo generalizzato dei tassi che porterebbe, col tempo (e senza amare sorprese sempre dietro l'angolo) ad avvantaggiare coloro che oggi stipulano un finanziamento a tasso variabile. Di contro, come noto, la scelta di un tasso fisso scongiura le amare sorprese di cui sopra ed oggi oltretutto pare anche piuttosto accettabile.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Giosp

avatar

Numero di messaggi : 623
Data d'iscrizione : 16.02.08
Località : Serenissima Repubblica Veneta

MessaggioTitolo: Re: Casa dolce casa(salata)   Mer Giu 04, 2008 1:45 pm

Possiedo un sesto di casa (che sarebbe il terzo della metà casa ereditata da mio padre) comprata con mutuo 20ennale di cui 11 anni ancora da pagare. Quando è stato acceso il mutuo non ero pienamente cosciente e poi sono passati 9 anni e sono cambiate tante cose, quindi non ho consigli da darti. So che per un periodo di tempo ci sono stati tassi variabili con un "cappello" sopra al quale il tasso variabile non sarebbe comunque salito. Non so se esistono ancora, se sì sarebbe credo una proposta da prendere in considerazione.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://copevetuti.splinder.com
senza



Numero di messaggi : 305
Data d'iscrizione : 12.04.08
Località : venezia

MessaggioTitolo: Re: Casa dolce casa(salata)   Mer Giu 04, 2008 3:27 pm

oh, una casa mia... ci penso in continuazione, passo le notti ad immaginare come arredarla di che colore dipingere le pareti quanti divani mettere, valuto l'ipotesi di soppalchi terrazze giardini... ma con uno stipendio di 150 euro mensili non posso permettermi nemmeno di stare in affitto.. forse è un po' presto per me pensare di comprare una casa, ma entro due anni me ne andrò da quelle dei miei e visto che ho già in mente il mio ideale, forse vale la pena di iniziare subito a pagare per comprarla, invece che spendere in affitti. e poi ho tanta voglia di rendermi indipendente, perchè a sentirmi dire ogni sera di preparare la tavola mi sembra di avere 8 anni
e poi c'è quell'altro motivo, per cui non sentirò mai più mia la casa di mio padre, e che fatico ad adattarmi nell'altra
il mio intervento non sarà di certo utile ma non sono riuscita a trattenermi
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Solaris
Admin
avatar

Numero di messaggi : 1093
Data d'iscrizione : 15.02.08
Età : 40

MessaggioTitolo: Re: Casa dolce casa(salata)   Mer Giu 04, 2008 5:05 pm

Frenata prima di partire..

Mi hanno proposto un mutuo trentennale al 90% del valore della casa.. Quel maledetto 10% sembrava potessi coprirlo con un prestito di mio papà ma al moemnto l'ente che doveva caricarsi l'onere ha mancanza di fondi.
I miei però sono risoluti a darmi una mano, è triste non poter fare a meno di pesare sulle loro spalle per questo passo ma è anche bello sapere di poter contare sulla famiglia come non mai, per una cosa così importante, così decisiva. Fors euna delle più importanti svolte nella vita.

Anche perchè precari come siamo io e mia moglie rischiamo di ritrovarci sempre con un cappio al collo.. ma voglio esser positivo e non pensarci, o meglio valutare le riflessioni fatte di già in senso positivo e non tornare indietro. D'altra parte al momento regaliamo al ricco dentista padrone di casa 650 euro al mese, più 80-90 di condominio. No, non si può continuare così. Senza, come darti torto, certo attenderei stipendi più copiosi ma ragioni bene, secondo me.

Corvo, giosp
grazie per i suggerimenti.. I miei mi hanno messo in guardia: solo tasso fisso! E in fin dei conti mi sa che propenderò per quello.

Avevamo visto due appartamenti molto belli in agenzia, oggi li andiamo cmq a visitare sperando che arrivi presto una soluzione che sblocchi questo agognato percorso.

Incrociate le dita, speriamo bene.

A.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.albardellosport.net
manuel

avatar

Numero di messaggi : 571
Data d'iscrizione : 16.02.08
Età : 41
Località : Cagliari

MessaggioTitolo: Re: Casa dolce casa(salata)   Mer Giu 04, 2008 5:36 pm

Il mutuo l'ho preso per la ristrutturazione, per fortuna ho potuto accedere a quello Regionale per giovani coppie (in sostanza per i primi 9 anni è la regione a pagare gli interessi) ti parlo di un anno e mezzo fa circa, la rata di conseguenza è accessibile.
Il tasso per fortuna è FISSO e te lo consiglio vivamente pure io.
La casa l'ho ereditata e solo accendendo un mutuo (per fortuna o purtroppo fate voi) l'ho potuta ristrutturare a piacimento mio e di mia moglie.
Ciao
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://lanotiziaurlatasottovoce.blogspot.com/
nu

avatar

Numero di messaggi : 220
Data d'iscrizione : 23.02.08
Località : udine

MessaggioTitolo: Re: Casa dolce casa(salata)   Gio Giu 05, 2008 9:10 pm

Fratello caro la casa è il sogno di tutti.
Io non lavorando per ora mi accontento di poter usufruire di quella del mio maritino se mai la vecchia inquilina ci permetterà di metterci piede.
E' tutto storto nel mondo...tu la casa non la hai e la vuoi, io diciamo che la ho e non posso usarla.
Il mio sogno è quello di avere un lavoro, di stabilirmi in una città e di non cambiare mai più casa.
E vorrei una casa sia mia che di mio marito, una casa che possa essere una radice per Mariannina.
Soffro tanto per il fatto di averle fatto cambiare tre case in tre anni, e soffro perchè dovremo cambiarla ancora prima di poterci fermare.
Vorrei darle stabilità e certezza.
Seguo tutti i programmi politici e mi viene una tale rabbia.
Parlano di mutui, di stipendi, di precari come se leggessero un articolo di giornale mentre è la vita di tante persone quella di cui discutono.
Io sono convinta che riuscirai a comprarla e l'unico consiglio che ti do e di avere pazienza e affrontare tutto con calma.
Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
matemati

avatar

Numero di messaggi : 86
Data d'iscrizione : 17.02.08
Età : 56
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Casa dolce casa(salata)   Sab Giu 07, 2008 1:59 am

Ciao Sol, innanzi tutto ti dico "Ben tornato" e ti auguro di risolvere definitivamente l' altro problema Wink

Poi non credo che la mia esperienza sia di molto aiuto, io possiedo una casa, ma era quella che comprò mio fratello quando si sposò (nel 1990, allora i prezzi erano ancora abbordabili) e mi è stata rivenduta a un prezzo di favore. Qui a Firenze comprare casa partendo da zero è ormai impossibile, immagino tu stia cercando laggiù verso Pistoia o simili: è l'unica cosa da fare. In bocca al lupo!

Aggiunta: Scusa se faccio l'uccello del malaugurio, ma è da considerare pure il fatto che le grandi spese non si esauriscono con l'acquisto della casa: anche il mantenimento è tutt'altro che trascurabile, ci sono da pagare condominio, tassa rifiuti, bollette varie...ora l'ICI non più parrebbe...cmq mi associo a NU, la casa è un problema tremendo per noi comuni mortali, quando se ne renderanno conto i signori lassù? O meglio, quando smetteranno di fingere di non saperlo?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Solaris
Admin
avatar

Numero di messaggi : 1093
Data d'iscrizione : 15.02.08
Età : 40

MessaggioTitolo: Re: Casa dolce casa(salata)   Sab Giu 07, 2008 4:13 pm

matemati ha scritto:
Ciao Sol, innanzi tutto ti dico "Ben tornato" e ti auguro di risolvere definitivamente l' altro problema Wink

Poi non credo che la mia esperienza sia di molto aiuto, io possiedo una casa, ma era quella che comprò mio fratello quando si sposò (nel 1990, allora i prezzi erano ancora abbordabili) e mi è stata rivenduta a un prezzo di favore. Qui a Firenze comprare casa partendo da zero è ormai impossibile, immagino tu stia cercando laggiù verso Pistoia o simili: è l'unica cosa da fare. In bocca al lupo!

Aggiunta: Scusa se faccio l'uccello del malaugurio, ma è da considerare pure il fatto che le grandi spese non si esauriscono con l'acquisto della casa: anche il mantenimento è tutt'altro che trascurabile, ci sono da pagare condominio, tassa rifiuti, bollette varie...ora l'ICI non più parrebbe...cmq mi associo a NU, la casa è un problema tremendo per noi comuni mortali, quando se ne renderanno conto i signori lassù? O meglio, quando smetteranno di fingere di non saperlo?

Boh speriamo bene!

A.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.albardellosport.net
senza



Numero di messaggi : 305
Data d'iscrizione : 12.04.08
Località : venezia

MessaggioTitolo: Re: Casa dolce casa(salata)   Ven Lug 25, 2008 2:10 pm

a un po' di proposito ma nemmeno tanto: la settimana scorsa ho trovato un cartello in cui si diceva che sarebbe stato libero un posto letto per studente in tripla, al costo di 200 euro ( !!!! ma una stanza a Venezia costa 600 euro al mese??? ) com'è possibile vivere in affitto??
comunque ritengo che i prezzi delle case subiranno in breve un tracollo, per questo semplice motivo: in Italia c'è una casa per abitante.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
smoje

avatar

Numero di messaggi : 240
Data d'iscrizione : 11.07.08
Età : 43
Località : l'aquila

MessaggioTitolo: Re: Casa dolce casa(salata)   Ven Lug 25, 2008 3:26 pm

questo post sembra fatto a post per me, in questo periodo. fermamente convinto ad andarmene da casa al centro (è mia, cioè di mia madre, ma tornerebbe a viverci mia sorella se le danno sto cavolo di trasferimento da bologna) dell'aquila, con liti con i condomini, impossibilità di parcheggiare, assenza di giardino/cantina/taverna/basso/ripostiglio/camino ecc, anzi con in tutto 4 stanze per cui l'impossibilità di pensare ad un eventuale esseruccio/a con le orecchiette verdi (che non sono un piatto pugliese, in questo caso).
cioè fermamente un paio di....visto che adoro la vita del centro, delle chiacchiere col giornalaio, del caffè all'alba con gli amici del bar, con la pizzeria sotto casa (e anche un sacco di studentesse in affitto tutt'intorno...) e le varie comodità.
comunque, dopo mesi di giri a visionare villette, per ovvi motivi inavvicinabili, sia dal punto di distanza dal centro città che soprattutto di prezzi (allucinanti), tre giorni fa ho visto una cosa... da ristrutturare... insomma... forse... ci sto pensando... vabbè, torno a bomba
MANUEL SONO MOOOOOLTO INTERESSATO A QUEL MUTUO REGIONALE... CHE TU FACCIA LO FANNO TUTTE LE REGIONI? E QUANTO SI DEVE ESSER GIOVANI?
se mi dai una mano sarai il primo a inaugurare il barbecue che ho in mente...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
arzy

avatar

Numero di messaggi : 55
Data d'iscrizione : 20.02.08
Età : 63
Località : Piacenza

MessaggioTitolo: Re: Casa dolce casa(salata)   Dom Lug 27, 2008 1:14 am

Ho sempre pensato fosse un sacrificio inutile farsi una casa propria che, prima di tutto, rappresenta un limite (la casa è sempre quella, la famiglia può modificarsi e comunque si modificano le proprietà dalla famiglia (libri, pentole, quadri, souvenir, fumetti, mobili, suppellettili) che fanno volume.

Siamo saliti all'altare, io e Dalila, nel lontano 1983. Avevamo preso un appartamento in affitto di fronte alla stazione in previsione di lavori che potevano portarmi in altri lidi, in altri luoghi (e sarebbe stato proprio così).

Cucina, camera da letto, sala/salotto, atrio con parete/mega armadio e naturalmente studio con parete/libreria (enorme, a detta di chi ce l'aveva venduta).

Lì è nato Fabrizio e addio studio. Poi è arrivato Edoardo mentre Fabrizio chiedeva e pretendeva i libri degli Gnomi e le cassette del Corpo Umano.

Dodici anni e tutto era stracolmo, cantina e garage inclusi. Lo sfratto fu quasi un favore che ci permise di liberarci di molte di quelle cose camiffate da ineparabili ricordi ma che in realtà sono solo carabattole occupa spazi.

Ipotesi mutuo? Ci sembrava insostenibile, meglio tenere a disposizione più soldi possibile per spendere il più possibile piuttosto che investire nel mattone fisso.

Nuova casa, più grande, ancora affitto abbordabile rispetto al mutuo ma, dopo otto anni, il nuovo sfratto è quello che ci ha messi in ginocchio, di fronte alla sofferenza della ricerca di una nuova casa.

Così, 5 anni fa, abbiamo deciso il gran passo, il cambio di una filosofia di vita0, la tana che fosse la nostra, dalla quale nessuno mai avrebbe potuto sfrattarci.

Ti dico subito, non era e non è la casa dei miei sogni. Volevo una villetta a schiera, con giardino, di almeno 120/150 mq. Possibilmente in periferia o addirittura in provincia. Siamo arrivati ad una mediazione tra tante necessità e tante considerazioni il tutto filtrato attraverso quanto potevamo permetterci.

Si è badato ad avere una rata abbordabile (buona e saggia l'indicazione del corvo) e per questo abbiamo scelto un mutuo di 23 anni, il massimo che poteva essere concesso data la mia età.

Irraggiungibili le case di nuova costruzione, abbiamo avuto la fortuna di trovare un appartamento costruito negli anni 60 in un palazzo del quale, da bambino, ... ho avuto il modellino costruito in legno compensato.

Giocando sul valore dichiarato (aumentato riseptto al pagato) abbiamo ottenuto dalla banca formalmente l'80% e in realtà il 100% (93mila euro nel 2003) mentre altri 20mila euro (trasloco, lavori vari, libreria nuova) un pò erano risparmi e in buona parte sono arrivati dai genitori.

Niente garage, ne ho preso uno in affitto. La scorta infinita di tupperware (Dalila è stata agente e ancora oggi abbiamo vassoi a non finire) é in solaio dai suoi. I fumetti sono in buona parte in un locale in cortile dai miei e le videocassette sono nella loro cantina. Molti libri, quelli di narrativa, sono in cantina.

Finora non ho avuto particolari problemi a pagare la rata di 500 euro al mese, più o meno corrispondente ad un affitto ed è di diversa sossdisfazione pagare le spese condominiali sapendo che la casa è nostra. Certo abbiamo cambiato filosofia di vita ma, a 54 anni, penso di essere legittimato a pensare di aver ormai stabilizzato la mia condizione professionale e difficilmente tornerò, spero, a viaggiare per lavoro.

Diciamo che, se il destino non vorrà che io e Dalila ci si separi, questa sarà la casa della nostra vecchiaia.

Anche se dall'inizio dell'anno qualche disagio lo soffriamo. La rata. non sappiamo come, è passata a quasi 650 euro. Intorno a noi sta lievitando tutto. Verso l'alto. Il gas, l'acqua, la luce. La benzina. Le tasse. I prodotti al supermercato. il ticket della sanità. Le tasse universitarie. I libri di testo. L'abbonamento del treno. Mantenere due ragazzi è sempre più oneroso e il mio stipendio non solo non aumenta ma quel cojone di Brunetta lo minaccia per favorire gli investimenti privati del Silvio.

Bah.

Da tre mesi ci siamo dati un budget preciso di spesa al supermercato, ho rinunciato al secondo e al terzo quotidiano, se mangio fuori scelgo la cooperativa (10 euro un primo, pomodori, acqua minerale, caffè) piuttosto che ristoranti o trattorie), abbiamo per ora azzerato le puntate a mostre varie, abbiamo rinunciato al giro della Corsica per festeggiare i 25 di nozze privilegiando l'iscrizione di Fabrizio al corso di cinematografia di marco Bellocchio e di Edoardo al corso dell'Accademia del Cinema di bologna

Ma, con tutti i sacrifici e le rinuncie, a 54 anni ti dico che ho una casa che è già mia in parte. E' finita quella fase della ... variabilità, della costruzione del futuro che poteva accompagnarsi ad un concetto di elasticità abitativa.

Prima di scegliere, allora, ti suggerisco di chiederti: in quale fase della vita sei? Quali sono le tue priorità, che cosa devi costruire oggi e cosa puoi o devi invece rinviare a domani?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.arzaniclaudio.splinder.com
DT

avatar

Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 16.04.08
Età : 31
Località : Abdera

MessaggioTitolo: Re: Casa dolce casa(salata)   Dom Lug 27, 2008 12:10 pm

Casa? E che bisogno c'è? A me basta una stanza per dormire, una per depositare gli effetti personali (libri, vocabolari, foto, oggettistica, ecc.) ed un bagno con la doccia senza tendine (non perché creda provochino il cancro, ma semplicemente perché le odio). Ah, e deve essere "noise-proof"; scusate l'espressione inglese, ma non riesco a trovare un corrispettivo italiano convincente.
Questo da una parte perché mi auguro di avere un tipo di lavoro e stile di vita che mi consentano di viaggiare tanto. Dall'altra perché odio le quattro mura, con tutte le seccature che ne derivano (pulizia, condivisione degli spazi, ecc.), e quindi preferisco più un "campo base" che un "nido".
La mia casa ideale invece non l'avrò mai. Quello che io desidero ardentemenete è un dirigibile. Ma penso che anche dovessi ottenerlo me lo butterebbero giù scambiandomi per un terrorista all'antica, od un nostalgico del fascismo.

Ah, ovviamente in casa niente televisione.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
nu

avatar

Numero di messaggi : 220
Data d'iscrizione : 23.02.08
Località : udine

MessaggioTitolo: Re: Casa dolce casa(salata)   Dom Lug 27, 2008 6:36 pm

Io sogno molto un posto da sentire come casa.
Nel frattempo per me è casa l'amore di mia figlia e di mio marito, ma devo dire che dopo alcuni anni di affitto e di instabilità attendo con ansia il giorno in cui avrò una città fissa dove risiedere e una casa tutta mia dove poter appendere liberamente quadri alle pareti.
Forse tra poco potrei provare la sensazione di vivere in una casa di proprietà ma non sono proprio felice perchè si tratterebbe di un periodo transitorio che mi terrà lontana dal mio compagno.
Alla fine credo che nella mia vita a quasi 29 anni sia più importante stabilirmi in una città in cui con calma poter costruire un nido con accanto i miei cari.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Elly

avatar

Numero di messaggi : 333
Data d'iscrizione : 19.02.08
Età : 34
Località : HMS Victory

MessaggioTitolo: Re: Casa dolce casa(salata)   Gio Set 11, 2008 6:06 pm

Io ho appena finito di spulciarmi vari siti di agenzie immobiliari per cercare un monolocale qui a roma e sono cinque minuti filati che bestemmio.

La cosa più simile a un appartamento accessibile è un monolocale 20mq in campagna a 650 euro al mese. Dopodiché a meno che non mi spuntino le ali non so come potri trovarmi al centro di roma ogni mattina alle 8.30 per timbrare il cartellino.

Altrimenti posso scegliere tra un garage zona tiburtina (120 euro al mese, non male), che farebbe anche un po' grunge alternativo, yeah, o una bella tenda canadese da piazzare ovunque voglio.

Tutto il resto supera abbondantemente le 800 euro e siccome io ne guadagno 1000 e dovrei pagare anche bollette e cibo (ok, potrebbe essere un'occasione in più per arrivare a 35 kg come Keira Knightley, ma non è questo il punto) mi sembra che l'opzione vada scartata a priori.

La cosa bella in tutto ciò è che i miei, invece di sostenermi (non intendo economicamente, eh), incoraggiarmi e aiutarmi a trovare una soluzione, non fanno altro che prendermi in giro e dire "Ah, vuoi GIA' [ho quasi 26 anni, ndElly] andare a vivere da sola? E chi te la riordina la stanza? Chi ti lava i panni? Sogna, sogna, vedrai poi quando succederà come rimpiangerai di essertene andata e telefonerai per chiederci di tornare! Vedrai quando dovrai pagarti le bollette!"

Cioè, in pratica tua figlia cerca casa come è giusto che sia visto che è adulta e lavora, e tutto quello che sai fare è dubitare che il suo fragile essere possa sopravvivere a esperienze traumatiche come stirarsi le mutande (anch'io infatti sono convinta di non potercela fare. Spero che un bravo psicologo possa aiutarmi a superare questo blocco.)

Quando dicevamo che grazie a quelli del Cern il mondo potrebbe essere inghiottito da un buco nero e scomparire in istante con noi tutti, e io ho detto che è impossibile che accada, intendevo dire che PURTROPPO è impossibile.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
manuel

avatar

Numero di messaggi : 571
Data d'iscrizione : 16.02.08
Età : 41
Località : Cagliari

MessaggioTitolo: Re: Casa dolce casa(salata)   Gio Set 11, 2008 6:14 pm

smoje ha scritto:
MANUEL SONO MOOOOOLTO INTERESSATO A QUEL MUTUO REGIONALE... CHE TU FACCIA LO FANNO TUTTE LE REGIONI? E QUANTO SI DEVE ESSER GIOVANI?
se mi dai una mano sarai il primo a inaugurare il barbecue che ho in mente...

Perdonami smo' affraid ma non avevo letto il tuo messaggio subliminale Crying or Very sad

Non so dirti se sei una esclusiva della Regione Sardegna, per via dello Statuto Speciale, però ho trovato un sito che forse ti può aiutare Very Happy

http://mutui.contributi.it/Contributi-prima-casa-regioni.html

Saluti sarcasmo3
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://lanotiziaurlatasottovoce.blogspot.com/
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Casa dolce casa(salata)   

Tornare in alto Andare in basso
 
Casa dolce casa(salata)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» consiglio per tavolo fatto in casa
» Come creare il proprio quick-shade a casa per ombre veloci
» Lottoelotto .....Casa romita in mezzo a la natìa campagna. AMBO SECCO 11-81 BARI
» Aiuto neve fai-da-te
» Eldar oscuri o Space marine

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Al Dolphin Hotel :: Hall :: Chiacchiere, confronti & consigli-
Andare verso: