Al Dolphin Hotel

Mi accade spesso di sognare l’Albergo del Delfino.
 
IndicePortaleFAQCercaRegistratiLista utentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Cani e contadini

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Elly

avatar

Numero di messaggi : 333
Data d'iscrizione : 19.02.08
Età : 34
Località : HMS Victory

MessaggioOggetto: Cani e contadini   Lun Giu 09, 2008 12:56 pm

La settimana scorsa eravamo al mare per il ponte del 2 giugno. Mia madre trova un cagnolino mezzo morto di fame e lo porta a casa. Lo chiamiamo Jack.

Sembrava un miracolato, saltava ovunque, ha fatto venire l'esaurimento alla mia Ariel, era felicissimo.

Tutti lo volevamo tenere ma nessuno aveva il coraggio di dirlo chiaramente per non sentirsi rinfacciare, durante i vent'anni successivi, "Il cane lo hai voluto tu".

Un tizio che conosciamo si è offerto di prenderlo e affidarlo a "un suo amico" che vive in campagna.

Io: "A un contadino con la prima elementare non glielo do il mio cane. Lo do solo a persone che vivono in città."

Tutti: "Sei classista."

Io: "Vedrai che tra una settimana il cane o è morto o è sparito."

Una settimana dopo.

Noi: "Come sta il cane?"

Contadino: "Uè uè, signò, o' cane è sparito."

Noi: "Come cazzo fa a sparire un cane? Non è che hai lasciato il cancello aperto?"

Contadino: "No, uè uè, ecco... In pratica... E' ARRIVATA UNA MACCHINA, SONO SCESE DELLE PERSONE, HANNO RAPITO IL CANE E SONO SCAPPATI."

Per fortuna ha omesso dal racconto che queste persone erano uomini in nero, che erano armati di pistole laser e che un raggio traente li ha sollevati insieme al cane per riportarli all'astronave madre. Altrimenti avrei seriamente pensato che ci stava prendendo per il culo.


Vorrei tanto lanciare maledizioni ed esprimermi in modo che il termine CLASSISTA sia un simpatico eufemismo, ma la verità è che siamo noi i responsabili per la morte di quel piccolino. Lo abbiamo messo in mano a dei subumani e sapevamo benissimo come sarebbe andata a finire.

Due volte in vita mia ho affidato un cane a quella gente. Il mio primo cane, Teo, quando avevo sei anni. Me lo riportarono a pezzi in una scatola. E ora il piccolo Jack.

LA PROSSIMA VOLTA PIUTTOSTO CHE DARE UN CANE A QUELLE PERSONE LO PORTO A SOPPRIMERE. GLI FACCIO LA PUNTURA PERSONALMENTE. ALMENO NON LO FACCIO SOFFRIRE.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Giosp

avatar

Numero di messaggi : 623
Data d'iscrizione : 16.02.08
Località : Serenissima Repubblica Veneta

MessaggioOggetto: Re: Cani e contadini   Lun Giu 09, 2008 1:38 pm

Sei classista.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://copevetuti.splinder.com
nu

avatar

Numero di messaggi : 220
Data d'iscrizione : 23.02.08
Località : udine

MessaggioOggetto: Re: Cani e contadini   Lun Giu 09, 2008 2:34 pm

Ti capisco davvero bene.
Anni fa io e Antonio avevamo avuto finalmente il permesso di avere un cane. Andammo a prenderlo in un paesino vicino la nostra città dopo aver letto un annuncio su un giornale. Era tenerissimo ma aveva le pulci, feci tutto il necessario per ripulirlo e cominciammo ad educarlo. Certo era davvero vivace, lo chiamammo Rudy.
Lo abbiamo potuto tenere in casa solo per 4-5 mesi poi mio padre si convinse che era impossibile educarlo e che era aggressivo. Noi abbiamo due fratelli più piccoli e mio padre si era impuntato sul fatto che il cane fosse diventato un pericolo visto che i due piccoli rompi palle si lamentavano.
Tra pianti e litigi non trovando nessuno a cui affidarlo decisero di portarlo in un istituto di preti poco fuori la città dove io sarei potuta andare ogni tanto a trovarlo. Un bellissimo posto circondato dalla campagna ma ben sorvegliato. Mi convinsi, ma non volli accompagnarlo, ero troppo triste.
Qualche tempo dopo andai lì con il mio attuale marito per vedere come stava...dissero che era scappato.
L'ho cercato per un po' di tempo nei dintorni di quel posto...ma niente...eppure aveva un collare.
Poi col tempo ho immaginato la scena in cui i cari preti gli tolsero il collare e lo cacciarono via.
Questo per dirti che non si tratta di contadini, di campagna, di città o di preti.
C'è troppa gente nel mondo che fa schifo a tutti i livelli, nessuno escluso.
Questo è uno di quegli episodi della mia adolescenza che ricordo con più dolore e per quanto bene possa volere ai miei genitori ci sono delle cose che hanno fatto che non capirò mai.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Dot

avatar

Numero di messaggi : 220
Data d'iscrizione : 18.03.08
Età : 62
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Cani e contadini   Lun Giu 09, 2008 3:16 pm

Cara Elly, tocchi un tasto molto doloroso, e sono diventata classista anch'io da quando abito in campagna e ho visto che tanti, troppi proprietari di cani li tengono rinchiusi in gabbiotti di due metri a "fare la guardia" e i poveracci non si sgranchiscono mai le zampe perchè a nessuno viene in mente che hanno bisogno di passeggiare e di fare i cani. Guarda, se quel cagnolino è morto forse gli è andata bene, perchè vegetare prigioniero degli umani non è vita. La mia vicina di casa è una vecchietta col figlio che spesso beve. 'Sto figlio va anche a caccia e ha due bracchi bellissimi, i quali escono dalla loro prigione nei mesi in cui lui spara, insomma, mors tua vita mea. Lo sai che cosa ha risposto la cara vecchietta quando sono rimasta sorpresa nel sentire che non li portano mai a camminare e correre? "La stagione della caccia è finita, dove dovrebbe portarli mio figlio?" Da qualsiasi parte signora" ho pensato, ma non l'ho detto perchè mi sono resa conto di avere davanti un muro fatto di consuetudine, ignoranza e atteggiamento egoistico verso gli animali che servono all'uomo ma in cambio gli si dà solo da mangiare. E altre volte, quando ho detto a qualcuno al paese che quel certo cane non usciva mai, la risposta è stata "Eh, ma gli danno da mangiare tutti i giorni!" Wow. Fantastico. Dovrebbero ricevere un premio per tanta bontà.
Ho preparato una lettera che spedirò a breve a Susanna Agnelli, in passato lei ne ha pubblicata una mia su un altro argomento, chissà che non si possa fare un po' di opera di sensibilizzazione. La situazione nelle campagne italiane è disastrosa e me ne sono accorta soltanto ora che vivo in paese. Lo sai che quando vedo un cane correre felice mi vengono in mente quei poveracci di bracchi?
Mi dispiace per quel cagnolino.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Elly

avatar

Numero di messaggi : 333
Data d'iscrizione : 19.02.08
Età : 34
Località : HMS Victory

MessaggioOggetto: Re: Cani e contadini   Lun Giu 09, 2008 4:23 pm

E' vero... Il problema più che la campagna è l'ignoranza in generale (e con ignoranza non intendo "scarsa erudizione"; intendo proprio una visione medievale del mondo, e l'assoluta assenza di rispetto per la vita e per le regole civili).

Il posto dove abbiamo trovato e perduto Jack è PIENO di gente ignorante (tipo l'intera genìa dei miei parenti di laggiù, che grazie al cielo non vedo mai), gente che continua imperterrita a portare avanti usanze come quella di ammazzare i cuccioli appena nati in modi orribili (annegarli nel water, soffocarli con un sacchetto di plastica, spezzargli il collo).

Mio zio paterno (facente purtroppo parte della sopra citata genìa) cambia praticamente un cane ogni sei mesi perché gli muore sempre in modi atroci. Cosa fa? Invece di tenerlo a casa, lo porta alla sua catapecchia sul lago (un posto infestato di anfibi, roditori e rettili volanti e striscianti), lo LEGA A UNA CORDA e lo lascia lì da solo (salvo portargli cibo e acqua di tanto in tanto).

Uno si è impiccato cercando di scappare. Un altro si è preso non so che malattia ed è morto. L'ultimo è ARSO VIVO perché, essendo piena estate, lì capita spesso che le sterpaglie prendano fuoco, ed essendo legato quel poveraccio non è potuto nemmeno scappare per mettersi in salvo.

E quando gli fai notare che quei cani li ha ammazzati lui, ti risponde: "Vabbuò, e che fa? Erano solo cani."

Purtroppo l'ignoranza è un MURO DI GOMMA

No
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
nu

avatar

Numero di messaggi : 220
Data d'iscrizione : 23.02.08
Località : udine

MessaggioOggetto: Re: Cani e contadini   Lun Giu 09, 2008 5:45 pm

Concordo, il vero problema alla base di molti mali che abbiamo in questo paese è l'ignoranza.
Un'ignoranza che però fa spesso comodo a chi governa.
Un'ignoranza che ci si guarda bene dal combattere.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Cani e contadini   

Tornare in alto Andare in basso
 
Cani e contadini
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» SABATO 3 NOVEMBRE
» BUON COMPLEANNO GIOVANLOTTO-SKORPIO
» BUON COMPLEANNO VOLPE
» frasi e barzellette stupide ma divertenti
» Domenica 5 Giugno 2011

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Al Dolphin Hotel :: Hall :: Chiacchiere, confronti & consigli-
Andare verso: