Al Dolphin Hotel

Mi accade spesso di sognare l’Albergo del Delfino.
 
IndicePortaleFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 David Foster Wallace

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Airel

avatar

Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 21.09.08
Età : 36
Località : Varese

MessaggioTitolo: David Foster Wallace   Mar Set 23, 2008 3:24 pm

Credo che questa sia la sezione giusta per affrontare l'argomento. Il noto scrittore David Foster Wallace, come voi tutti sapete, si è impiccato pochi giorni fa.

Proprio ieri parlando con la mia pusher (Spacciatrice) di letteratura, Clarissa, mi diceva come le richiesete di Infinite Jest siano improvvisamente centuplicate... per intenderci quel mattone di 1400 non se lo filava nessuno (perlomeno nella sua libreria) da diversi mesi... il succo del discorso era questo: vi prego, basta con tutta questa ipocrisia. è morto un tizio che ha pubblicato un libro una decina d'anni fa (libro letto da quattro gatti)... solo perché era un indy "famoso" che si è morto da vero figo pensiero-indipendente.... non deve mica diventare oggetto di culto!

La vostra opinione? Saluti

PS: sperem che stavolta il post resta e forumattivo non faccia nuovamente una strage Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://2046.forumattivo.com
Solaris
Admin
avatar

Numero di messaggi : 1093
Data d'iscrizione : 15.02.08
Età : 40

MessaggioTitolo: Re: David Foster Wallace   Mar Set 23, 2008 3:39 pm

Airel ha scritto:
Credo che questa sia la sezione giusta per affrontare l'argomento. Il noto scrittore David Foster Wallace, come voi tutti sapete, si è impiccato pochi giorni fa.

Proprio ieri parlando con la mia pusher (Spacciatrice) di letteratura, Clarissa, mi diceva come le richiesete di Infinite Jest siano improvvisamente centuplicate... per intenderci quel mattone di 1400 non se lo filava nessuno (perlomeno nella sua libreria) da diversi mesi... il succo del discorso era questo: vi prego, basta con tutta questa ipocrisia. è morto un tizio che ha pubblicato un libro una decina d'anni fa (libro letto da quattro gatti)... solo perché era un indy "famoso" che si è morto da vero figo pensiero-indipendente.... non deve mica diventare oggetto di culto!

La vostra opinione? Saluti

PS: sperem che stavolta il post resta e forumattivo non faccia nuovamente una strage Very Happy

Wallace a quanto mi risulta e per quel che ho letto è uno scrittore molto interessante, ho preso Infinite Jest con un buono per il mio matrimonio quasi due anni fa.. e lo leggerò prima o poi.
Onestamente non capisco il pregiudizio positivo perchè s'è ammazzato, nè quello negativo però.
Non è vero che è un autore poco conosciuto, non è vero che IJ non se lo filava nessuno e che lo hanno letto quattro gatti, ma se pure fosse, in tutta sincerità, questa cosa ha un valore quanto il fatto che ora ch'è morto lo si coltivi maggiormente. Aborro gli oggetti di culto, ma ancor meno l'ostentata ideosincrasia verso il pop-olare.
Cmq bella discussione, ottimo tema!
Io rilancerei.. Andando più a fondo. Perchè uno scrittore può arrivare ad ammazzarsi, lui che scrivendo effettua un atto comunque di comunicazione, creatività? Cosa si può scoprire di tanto definitivo nella vita da motivare la scelta della morte? Scrivere può portare alla depressione, può essere una delle cause di un suicidio?

A.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.albardellosport.net
smoje

avatar

Numero di messaggi : 240
Data d'iscrizione : 11.07.08
Età : 43
Località : l'aquila

MessaggioTitolo: Re: David Foster Wallace   Mar Set 23, 2008 3:59 pm

ovviamente sono d'accordo con te sul discorso morte prematura/spettacolare = aumento di interesse = (nel caso di scrittore, indipendentemente dalla sua bravura) aumento di copie;
allargando il discorso al campo musicale ripenso alle morti premature di Cobain o Mercury e credo che le vendite nei loro casi fossero già discrete da vivi (come anche per Lennon, Marley e moltissimi altri)
per non uscire dal seminato e restare nel campo letteraio, io penso/spero che il tempo "farà il suo dovere" e darà a chi merita la gloria che merita, mi spiego: i suicidi di Pavese o London (42 e 40 anni) non credo abbiano influenzato le vendite o l'opinione postera, e probabilmente questo libro avrà un bùm di un breve periodo e poi tornerà ad essere lisca per i soliti 4 gatti (a meno che non sia un gran libro che questo gesto eclatante ha posto all'attenzione dei più, ma non l'ho letto quindi non mi pronuncio)
altro discorso è poi lo sciacallaggio delle case editrici che approfitteranno di un'altra morte per schiaffarlo in tutte le vetrine (saprete benissimo che le case discografiche hanno già pronte la raccolte dei cantanti vecchietti o messi maluccio per pubblicarle appena avvenuto il decesso; sarà per questo che vedo in qualche intervista gino paoli, guccini e mal dei prìmitiv mettere le mani costantemente in zone intime?)
comunque, morale della storia, anche nella remotissima e inspiegabilissima e ingiustissima ipotesi che il mio prossimo libro non venderà 35 milioni di copie, io non ho la minima intenzione di lasciare questa vita, quindi mi dovrete sopportare ancora per un po' (anzi, anche con la pesantezza di chi non è stato compreso, per cui...comprate, comprate comprate)
come al solito mi sono lasciato andare e ho sconfinato, ma spero di averti fatto capire come la penso in merito al tuo post
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
smoje

avatar

Numero di messaggi : 240
Data d'iscrizione : 11.07.08
Età : 43
Località : l'aquila

MessaggioTitolo: Re: David Foster Wallace   Mar Set 23, 2008 4:02 pm

azz sol, se avessi letto il tuo intervento, non avrei postato il mio, ora mi trovo impelagato in una discussione più grande di me. scherzi a parte, è un ottimo tema, difficile, annoso e interessante. appena riacquisto la serietà necessaria per trattarlo (ho appena letto "non buttiamoci giù" di hornby) mi piacerà prendervi parte
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Airel

avatar

Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 21.09.08
Età : 36
Località : Varese

MessaggioTitolo: Re: David Foster Wallace   Mar Set 23, 2008 5:25 pm

Solaris ha scritto:

Onestamente non capisco il pregiudizio positivo perchè s'è ammazzato, nè quello negativo però.
A.

Ciao Solaris,
concordo parzialmente con quanto dici. Ci sono autori che diventano grandi da se... è altri che fanno finta di essere grandi e che sempre per finta lo diventano nella testa di molti che guardano alla persona e giudicano l'opera. Non dev'essere così.

Infinite Jest è un polpettone indigesto che ho faticano dannatamente a portare alla soglia di 400 pagine lette... e sia chiaro sono un tipo che si divora centinaia di pagine come niente... purché ne valga la pena. Infinite Jest (sto presunto capolavoro) a me non è piaciuto... MA è uno di quei libri che ami oppure odi. Io non lo sopporto, lo reputo falso e spocchioso. Per questo quando ho sentito sto popo' di pubblicità intorno a quest'autore che, siamo onesta dai!, se lo filavano in Italia quattro gatti... mi ha infastidito: blog chiusi "per lutto", giornali con paginoni centrali dedicati a sto premio nobel mancato... e via dicendo.

Ripeto: giudicare l'opera guardando l'autore è sbagliato. E' una cultura di morte la nostra, il suicidio fa aumentare le vendite: il perché mi sfugge. Dico davvero.

Uno scrittore può arrivare ad ammazzarsi per gli stessi motivi che possono spingere un padre di famiglia a impiccarsi ad un albero nella piazza principale (è successo nel mio paese due anni fa..)... l'attuale cultura è una cultura di morte, la celebra e la cerca. Sarà che ultimamente sto ri-leggendo Dazai (il sole si spegne) ma il mio sguardo è sempre più pessimista.

Un caro saluto
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://2046.forumattivo.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: David Foster Wallace   

Tornare in alto Andare in basso
 
David Foster Wallace
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Vendo un sacco di libri fantasy e non!

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Al Dolphin Hotel :: Hall :: Della scrittura, della lettura-
Andare verso: