Al Dolphin Hotel

Mi accade spesso di sognare l’Albergo del Delfino.
 
IndicePortaleFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 nazione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
senza



Numero di messaggi : 305
Data d'iscrizione : 12.04.08
Località : venezia

MessaggioTitolo: nazione   Mer Mar 03, 2010 8:04 pm

stimolata da un'altra discussione di chiedo, avete una nazione preferita per quanto riguarda gli scrittori? o una che magari non sopportate? che so, se scoprite che un autore è di Siena allora correte a comprarlo ma non sopportate nulla che provenga dall'amazzonia?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
il_corvo

avatar

Numero di messaggi : 576
Data d'iscrizione : 19.02.08
Località : bassa modenese

MessaggioTitolo: Re: nazione   Mer Mar 03, 2010 9:05 pm

Stephen King, Bukowski, Dan Brown, tre scrittori statunitensi. E' l'unica cosa che hanno in comune. Questo per dire che non dovrebbe avere grande importanza il paese di nascita dello scrittore per leggerne il libro. Forse dovrebbe essere qualcos'altro ad ispirare la lettura.
Ho letto libri di scrittori italiani, statunitensi, portoghesi, svedesi.... per citare alcuni di coloro che mi sono piaciuti.
Con questo però non trovo del tutto peregrina la tua domanda. A pensarci bene sono tutti scrittori "occidentali". Non m'ispirano per nulla scrittori mussulmani od asiatici.

bye


Ultima modifica di il_corvo il Gio Mar 04, 2010 4:38 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
smoje

avatar

Numero di messaggi : 240
Data d'iscrizione : 11.07.08
Età : 44
Località : l'aquila

MessaggioTitolo: Re: nazione   Gio Mar 04, 2010 11:11 am

beh ovviamente da adolescente adoravo la russia
e mi stavano un po' pesanti i grandi romanzieri francesi
ora devo dire che guardo con diffidenza le "niù èntri" sudamericane (troppo votate al buonismo, alla spiritualità e ai vari guerrieri della luce) e orientali, fermo restando che ci sono autori anche di quelle zone che leggo volentieri.
sto scoprendo gli scandinavi
ma la zona del mondo indubbiamente più valida resta...l'aquila
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Il grande vecchio

avatar

Numero di messaggi : 380
Data d'iscrizione : 18.02.08
Località : Spoon River

MessaggioTitolo: Re: nazione   Sab Mar 13, 2010 10:36 am

Fatta salva l'Aquila che, naturalmente, è fuori concorso, io sono sempre stato anglofono. Ma chiaramente non integralista. Confesso di non amare molto la letteratura italiana, soprattutto quella recente, ma se dovessi trovare un autore che m'intriga lo leggerei sicuramente. Ieri sera ero alla presentazione del libro di un autore italiano abbastanza noto. La serata è stata piacevole ma mentre raccontava la trama del suo romanzo non mi è certo venuta una voglia matta di leggerlo. Insomma, per concludere, datemi un buon libro e non farò distinzioni di nazionalità, certo che, per mille motivi, sarà più facile che legga un'autore americano piuttosto che un birmano, ma certo non per razzismo.

Ciao
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: nazione   

Tornare in alto Andare in basso
 
nazione
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Al Dolphin Hotel :: Hall :: Della scrittura, della lettura-
Andare verso: