Al Dolphin Hotel

Mi accade spesso di sognare l’Albergo del Delfino.
 
IndicePortaleFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 le coincidenze

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
daniela

avatar

Numero di messaggi : 274
Data d'iscrizione : 16.02.08
Età : 55

MessaggioTitolo: Re: le coincidenze   Ven Mar 07, 2008 10:47 pm

Quelle sgradevoli vabbè... Mad lasciamo perdere!

Questa è carina Razz

Cominciò in bagno Razz ...nel senso che mentre mia figlia faceva il bagno, ci inventammo una storia...la storia è cresciuta ed è diventata una favola, la favola è stata pubblicata, e la casa editrice mi consigliò di parlarne in qualche forum letterario.

Premesso che di internet io sapevo poco e niente, mi affidai a google Surprised
Tra i tanti che mi propose ne scartai uno, poi colta da ripensamento improvviso ...cominciai a scrivere di questa cosa, proprio su quel forum che d'impatto avevo cestinato.

Tra i tanti argomenti trattati,uno mi colpì in modo particolare, soprattutto le parole che aveva scritto un frequentatore (pure lui novizio come me).

Mi colpirono talmente tanto da sentire quella persona mai vista così simile a me.

Quel giorno ho cominciato a cambiare la mia vita, a riprendere me stessa, e a dare di nuovo amore a qualcuno.

flower D
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://vogliolaluna.blogspot.com/
Lonewolf
Admin
avatar

Numero di messaggi : 477
Data d'iscrizione : 16.02.08
Località : ameno villaggio fantasma sulle pendici dell'appennino tosco-emiliano...

MessaggioTitolo: Re: le coincidenze   Sab Mar 08, 2008 2:27 pm

ricordo anch'io una strana coincidenza

due miei "amici"

anna e saverio Smile

appena ho un po' di tempo

ve la racconto...

perchè nelle coincidenze d'amore

a volte

c'è magia

Smile

_________________
"l'egoismo dell'uomo occidentale è arrivato al punto in cui siccome nessuno di noi vuole morire, allora quell'uno che lo vuole NON PUO'" - Elly Smile
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://illupocattivo.blogspot.com/
Elly

avatar

Numero di messaggi : 333
Data d'iscrizione : 19.02.08
Età : 34
Località : HMS Victory

MessaggioTitolo: Re: le coincidenze   Lun Mar 10, 2008 1:27 pm

Mi viene in mente una coincidenza assurda che mi è capitata a maggio scorso (cioè... più che coincidenza, la chiamerei segno del destino!)

Stavo valutando la possibilità di andare a lavorare alla pari in Australia [da quando sono bambina faccio un sogno ricorrente in cui vado in Australia, è una specie di maledizione-ossessione], pensavo che sarebbe stato bello partire lo scorso ottobre [ovviamente visto che sono qui a parlarne non se ne è fatto niente, per ragioni di carattere economico e non, ndr] e restare lì fino a marzo-aprile. Nel bel mezzo delle mie domande esistenziali sull'intelligenza o meno di un cambiamento del genere, mi è capitato di andare a trovare una mia carissima amica a Milano; mentre andavo alla stazione per prendere il treno, ho pensato: "Grande Demone Celeste, mandami un segno del destino: ci devo andare o no in Australia, o è meglio che aspetto di avere i soldi per farmici una bella vacanza e basta??".
Salgo sul treno e dopo un po' si siede davanti a me una ragazza bionda dai lineamenti anglosassoni. E io, scherzando, penso: "Toh, pensa se fosse australiana!". Dopo un po' tira fuori delle cartoline e inizia a scriverle in inglese; quando scrive gli indirizzi, mi accorgo che effettivamente le deve spedire in Australia! Così tiro fuori il mio libro "Australian Cargo", che avevo messo in valigia - giuro! - pensando, ovviamente più per scherzo che per altro, che mi sarebbe stato utile se avessi incontrato un australiano per rompere il ghiaccio...
Insomma, 'sta ragazza vede il mio libro e tutta contenta inizia a raccontarmi che viene dall'Australia e che è in Italia in vacanza, mi sconsiglia di andare a lavorare alla pari in fattoria come volevo fare originariamente, e mi consiglia invece delle mete da vedere se dovessi andare nel suo paese in vacanza, per godermelo davvero.

Insomma, come segno del destino è sicuramente poco sfumato e, per quanto mi riguarda, non posso credere che sia stato un caso! affraid
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
manuel

avatar

Numero di messaggi : 571
Data d'iscrizione : 16.02.08
Età : 40
Località : Cagliari

MessaggioTitolo: Re: le coincidenze   Lun Mar 10, 2008 1:55 pm

Eccone una INCREDIBILE
Viaggio in Irlanda
Secondo giorno, andiamo in giro a piedi.
Vediamo uno di quei pullman turistici, quelli scoperti che vanno in giro per la città intorno ai luoghi di principale interesse.
Ci avviciniamo alla fermata, vediamo scendere un coppia e li sentiamo parlare in italiano.
Che fortuna penso!
Allora chiediamo loro qualche informazione e socializziamo.
Dopo aver chiacchierato un po', entrambi abbiamo la netta sensazione di parlare con dei concittadini (accento inconfondibile), difatti anche questa coppia è di cagliari, che fortuna.
Sembrano simpatici e proseguiamo il giro a dublino tutti insieme.
Arriva sera ed è ora di rientrare in albergo.
Prima coincidenza, stesso albergo.
Seconda coincidenza, camere affiancate
(ma questo è niente in confronto a quello che sto per dirvi!).
Divertente, penso.
Il giorno dopo io e Dani dovevamo ritirare la macchina (affittata in partenza) per spostarci e girare il centro sud dell'irlanda.
Con molto piacere la coppia di nuovi amici decide di unirsi a noi e facciamo il primo viaggio in macchina insieme, loro il giorno dopo sarebbero dovuti partire per il rientro a cagliari.
Insomma era da un po' che pensavo di aver già visto questo tipo, ma non riuscivo a capire dove e in quale circostanza, continuo a pensarci durante tutta la mattina.
Alla fine mentre si chiacchiera, ho l'illuminazione, dice di avere un officina, al che io gli chiedo: di cosa?
Di pneumatici! Mi risponde lui.
Ora sapevo con certezza chi era e dove l'avevo visto.
Gliela butto li.
"Sai che appena ti ho visto m'è sembrato di conoscerti? Lui conferma di aver avuto la stessa sensazione, ma di non ricordare. Due mesi fa sono venuto a cambiare le gomme da te! Sono l'amico di Thomas!"
Immaginate le risate, lo stupore e l'incredulità per come certe cose accadano.
Ancora oggi siamo ottimi amici.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://lanotiziaurlatasottovoce.blogspot.com/
melitta

avatar

Numero di messaggi : 393
Data d'iscrizione : 16.02.08
Età : 62
Località : Venezia e Milano

MessaggioTitolo: Re: le coincidenze   Mar Mar 18, 2008 10:43 pm

Riprendo questo topic che mi piace tanto, per segnalarvi una coincidenza letteraria davvero da pelle d'oca affraid .

Siete pronti? Eccola, copia-incollata or ora dal sito di Rino Di Stefano:

Nel 1838 Edgar Allan Poe scrisse una novella dal titolo "Il racconto di Arthur Gordon Pym di Nantucket" nella quale si parlava di alcuni marinai che riuscivano a salvarsi dal naufragio della loro nave a bordo di una scialuppa di salvataggio. Il più giovane di questi marinai, Richard Parker, ad un certo punto morì e gli altri, per sopravvivere, ne mangiarono il corpo. Fin qui la fantasia creativa di Poe. Il 28 ottobre del 1884, 46 anni dopo, "The Times" riportava la notizia del naufragio della nave Mignonette, durante il quale quattro marinai riuscirono a salvarsi su una scialuppa. Il più giovane di loro morì e gli altri tre se ne cibarono. Il uso nome era Richard Parker.


Che ve ne pare? angel4
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
daniela

avatar

Numero di messaggi : 274
Data d'iscrizione : 16.02.08
Età : 55

MessaggioTitolo: Re: le coincidenze   Mer Mar 19, 2008 12:13 am

forte Rolling Eyes
flower D
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://vogliolaluna.blogspot.com/
melitta

avatar

Numero di messaggi : 393
Data d'iscrizione : 16.02.08
Età : 62
Località : Venezia e Milano

MessaggioTitolo: Re: le coincidenze   Mer Mar 19, 2008 1:37 am

Ne copio-incollo un'altra, sempre dal sito di Rino Di Stefano. Questa è una bomba bom , anche se in realtà si tratta di un proiettile predestinato affraid .

Eccola qua.

Restiamo nell'Ottocento per parlare di una strana storia che accadde nel 1893 a Henry Ziegland di Honey Grove, una cittadina del Texas. Ziegland, che era fidanzato con una ragazza del posto, litigò e ruppe il fidanzamento. Per difendere l'onore della sorella, piantata su due piedi, il fratello si appostò nei pressi della casa di Ziegland e gli sparò contro mentre questi lavorava in giardino. Colpito di striscio alla testa, l'uomo cadde a terra svenuto e il proiettile si conficcò nel tronco di un albero. Il feritore, credendo di averlo ucciso, si sparò a sua volta e morì all'istante. Vent'anni dopo, nel 1913, Ziegland decise di ampliare la casa e per farlo aveva bisogno di abbattere quell'albero. Per toglierlo del tutto usò alcuni candelotti di dinamite che, scoppiando, squarciarono il tronco lanciando quel proiettile che vi era incastrato da ormai due decenni. Il piccolo cilindretto di piombo centrò in piena testa Henry Ziegland che morì sul colpo.

Che ne dite? schock

Melitta
pope
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Elly

avatar

Numero di messaggi : 333
Data d'iscrizione : 19.02.08
Età : 34
Località : HMS Victory

MessaggioTitolo: Re: le coincidenze   Mer Mar 19, 2008 2:24 pm

.......decisamente KARMA.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
niabi

avatar

Numero di messaggi : 578
Data d'iscrizione : 17.02.08

MessaggioTitolo: Re: le coincidenze   Mer Mar 19, 2008 6:09 pm

Sì sì, karma sicuro! Shocked Shocked
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.semicercasaturno.blogspot.com/
Solaris
Admin
avatar

Numero di messaggi : 1093
Data d'iscrizione : 15.02.08
Età : 40

MessaggioTitolo: Re: le coincidenze   Mer Mar 19, 2008 6:47 pm

melitta ha scritto:
Riprendo questo topic che mi piace tanto, per segnalarvi una coincidenza letteraria davvero da pelle d'oca affraid .

Siete pronti? Eccola, copia-incollata or ora dal sito di Rino Di Stefano:

Nel 1838 Edgar Allan Poe scrisse una novella dal titolo "Il racconto di Arthur Gordon Pym di Nantucket" nella quale si parlava di alcuni marinai che riuscivano a salvarsi dal naufragio della loro nave a bordo di una scialuppa di salvataggio. Il più giovane di questi marinai, Richard Parker, ad un certo punto morì e gli altri, per sopravvivere, ne mangiarono il corpo. Fin qui la fantasia creativa di Poe. Il 28 ottobre del 1884, 46 anni dopo, "The Times" riportava la notizia del naufragio della nave Mignonette, durante il quale quattro marinai riuscirono a salvarsi su una scialuppa. Il più giovane di loro morì e gli altri tre se ne cibarono. Il uso nome era Richard Parker.


Che ve ne pare? angel4


Miseria ladra.. Poe.. diceva Baudelaire che era uno scrittore venuto dal futuro..

A.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.albardellosport.net
Shelly

avatar

Numero di messaggi : 42
Data d'iscrizione : 21.02.08

MessaggioTitolo: Re: le coincidenze   Mer Mar 19, 2008 8:26 pm

Non vorrei mai svilire Poe [anche perchè, credeteci o meno, mentre leggevo il titolo di questa discussione volevo scrivere una mia concidenza con Poe...], ma non potrebbe essere che gli scrittori del times di allora lo abbiano fatto apposta a dare quel nome al marinaio? l'inquinamento della verità per scuotere le menti non è poi una pratica così nuova.
alle coincidenze non so se crederci o no.
anche io penso che la loro fondamentale natura è quella di essere sempre postume, altrimenti sarebbero premonizioni, suppongo.
e quindi che senso hanno, se poi, essendo postume, non ci permettono di cambiare nulla?
io preferisco concentrarmi su quello che posso cambiare per portare avanti i miei sogni e ,magari, su qualche bella intuizione.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
melitta

avatar

Numero di messaggi : 393
Data d'iscrizione : 16.02.08
Età : 62
Località : Venezia e Milano

MessaggioTitolo: Re: le coincidenze   Gio Mar 20, 2008 2:10 am

"Inquinamento della verità per scuotere le menti". Sì, Shelly, potrebbe anche essere così. Un giornalista falsifica una notizia per fare sensazione: perché no? (Salvo poi DOVER fare la rettifica, visto che gli altri giornali avrebbero riportato il nome esatto e non quello taroccato. E allora, cui prodest? Un giornale che smentisce quanto ha dichiarato il giorno prima perde prestigio e lettori; in una parola: non gli conviene.)
Magari adesso lo si fa (anche per obbedire al padrone del giornale), sputando sopra quella che dovrebbe essere l'etica del giornalista: riportare i fatti nudi e crudi, senza ricorrere alla fantasia.

Ma non so se a quei tempi ci fosse la stessa disinvoltura morale di adesso. Tanto più che all'epoca non esisteva il computer, nel quale immetti un dato e hai subito tutte le informazioni che ti servono. Allora i giornali si facevano con la macchina da scrivere, con la colla e le forbici per aggiustare i pezzi e passarli velocissimamente in tipografia; e gli archivi di un giornale non potevano certo contenere "tutto". Bisogna dunque ipotizzare che il cronista del Times avesse non solo letto il libro di Poe (pubblicato 46 anni prima!), ma addirittura memorizzato il nome del marinaio morto e divorato dai compagni di naufragio nel romanzo, per attribuirlo furbescamente al ragazzo vittima di circostanze analoghe mezzo secolo più tardi.
Non so quanti libri leggessero allora i giornalisti. Azzardo: probabilmente molti di più di quanti ne leggano ora. Dunque, la tua ipotesi non è da escludere. Ma non ho elementi per aggiungere altro. Ho solo riportato la notizia: una coincidenza agghiacciante, anche perché il nome della vittima non mi pare comunissimo. Si fosse trattato di un John Smith, allora sarcasmo2 .

Io credo che le coincidenze servano solo a darci un tuffo al cuore. Aggiungono sale, pepe, zucchero, aceto e caffé alle informazioni che ci arrivano, e che senza questo "additivo" sarebbero più insipide e (forse) immeritevoli di essere ricordate. Per questo a me le coincidenze sono molto simpatiche angel2 .

Baci baci,
Melitta
angel1
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
laura



Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 24.03.08
Età : 71
Località : roma

MessaggioTitolo: Re: le coincidenze   Lun Mar 31, 2008 4:44 pm

arrivo tardi per partecipare? Tanto vale che lo dica subito, non credo alle coincidenze, di massima ho la stessa idea di Shelly, ma sono abbastanza scettica su tutto, religione, superstizione, astrologia (ma questa la conosco poco, devo ammettere). Penso che le cose accadano per caso, e poi ci sono dei momenti in cui vogliamo dar loro dei significati.
Però...ve ne racconto una.
Io sono nata il 15 giugno, mio marito il 10 giugno, mio figlio il 12 giugno, mia figlia Il 22 giugno, mio nipote il 22 giugno e l'ultimo nipote di nuovo il 15 giugno come me?
Sapete dare un significato? Io ho sempre pensato che evidentemente settembre, pr la nostra famiglia, è un mese fertile, di più non mi viene in mente! silent
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
niabi

avatar

Numero di messaggi : 578
Data d'iscrizione : 17.02.08

MessaggioTitolo: Re: le coincidenze   Mer Apr 02, 2008 12:54 pm

Oiboh... sono scivolata di nuovo in un vortice di coincidenze. boh

Quindi
o è l'ennesima coincidenza
o l'ennesima presa in giro...
della vita.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.semicercasaturno.blogspot.com/
il_corvo

avatar

Numero di messaggi : 576
Data d'iscrizione : 19.02.08
Località : bassa modenese

MessaggioTitolo: Re: le coincidenze   Mer Apr 02, 2008 3:57 pm

e vabbè... mica puoi lanciare il sasso e nascondere la mano. Quali sono ste vorticose coincidenze?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
niabi

avatar

Numero di messaggi : 578
Data d'iscrizione : 17.02.08

MessaggioTitolo: Re: le coincidenze   Mer Apr 02, 2008 4:22 pm

il_corvo ha scritto:
e vabbè... mica puoi lanciare il sasso e nascondere la mano. Quali sono ste vorticose coincidenze?

'naggia, hai ragione.

La storia però è parecchio lunghetta... comunque l'ambito è quello sentimentale, del sospeso e dell'incompiuto, quando prima si riaffaccia il pensiero e il ricordo (cosa abbastanza frequente) e nello stesso identico giorno poi la persona a cui questo è legato.

Dipende poi da persona a persona, io riesco a rendere presente e vivo anche un passato di 3/4 anni così da non riuscire a scrollarmelo mai di dosso definitivamente.

A volte c'è un filo che continua a tenere unite due persone, un filo che passa attraverso il pensiero, il momento magari particolare di uno dei due e secondo me bisognerebbe avere il coraggio di vedere dove questo filo porta o spezzarlo una volta per tutte, perchè il filo è pur sempre un legame e alcuni continuano ad essere molto forti, troppo.

Son contorta, lo so.
Non credo sia più chiaro. geek
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.semicercasaturno.blogspot.com/
il_corvo

avatar

Numero di messaggi : 576
Data d'iscrizione : 19.02.08
Località : bassa modenese

MessaggioTitolo: Re: le coincidenze   Mer Apr 02, 2008 4:58 pm

Very Happy No! Non lo è affatto! Very Happy (ma non ha importanza era... giusto darti la possibilità di vuotare il sacco nel caso ne avessi avuta voglia)

Wink


Nia, hai presente le cassettiere? Ve ne sono alcune che se non chiudi un cassetto non puoi aprirne nessun altro...

ecco.... Smile


giusto un suggerimento Razz
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
stramma

avatar

Numero di messaggi : 288
Data d'iscrizione : 27.03.08
Età : 42
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: le coincidenze   Mer Apr 16, 2008 2:00 pm

Mi è venuto in mente oggi:
da quando lavoro, tutti i miei capi hanno avuto nomi di monete:
annovero 2 franco, 1 marco, 1 gian-franco...
Rolling Eyes
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://stramma.blogspot.com
stramma

avatar

Numero di messaggi : 288
Data d'iscrizione : 27.03.08
Età : 42
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: le coincidenze   Mar Mag 13, 2008 2:14 pm

ragazzi, firmato ieri nuovo contratto. king con nuova società e nuovo capo... si chiama Raffaele. e il suo socio al cinquanta per cento? Marco!!!!
confused Poi dite voi!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://stramma.blogspot.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: le coincidenze   

Tornare in alto Andare in basso
 
le coincidenze
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Al Dolphin Hotel :: Hall :: Chiacchiere, confronti & consigli-
Andare verso: